I LOVE JAZZ!

Chi è online

 1 visitatore online
Fiorenzo Zeni - Official Site

26 LUSH MUSIC

Scritto da Fiorenzo Zeni Domenica 24 Maggio 2015 08:32
PDFStampaE-mail

NP STRAY HORNS

Lush Music

lush music

Lush Music: il meraviglioso caleidoscopio di Billy Strayhorn

 
Negli ultimi anni gli studi e gli approfondimenti sulla figura, il ruolo e l’arte di Billy Strayhorn hanno portato sempre più gli studiosi e i musicisti a valorizzarne la personalità, affrancan- dola dal cono d’ombra della immensa figura di Duke Ellington di cui fu stretto collaboratore per quasi trent’anni. Il centenario della sua nascita - nel 2015 - ha dato nuovo impulso e stimoli agli approfondimenti sull’arte e le grandi qualità musicali di Stray, come veniva chiamato dai musicisti dell’orchestra. Ellington, che ebbe con lui un profondissimo rappor- to umano e artistico, non nascose mai la sua ammirazione e gratitudine esprimendola così nella sua celebre autobiografia Music Is My Mistress (1973): "Billy Strayhorn was my right arm, my left arm, all the eyes in the back of my head, my brain waves in his head, and his in mine." La sua attività nella compagine ellingtoniana si svolse nei ruoli di compositore, arrangiatore e pianista (sia in studio che dal vivo), portando una certa trasparenza nell’orchestrazione del complesso linguaggio armonico del leader e - con alcune delle sue composizioni - una coloritura classicheggiante: oltre ad avere collaborato alle opere di ampio respiro in capola- vori quali Such Sweet Thunder, A Drum Is a Woman, The Perfume Suite, The Far East Suite, Anatomy of a Murder, The Nutcracker Suite, egli scrisse una serie di brani che divennero delle hit dell’orchestra tra cui spiccano Take the "A" Train e Chelsea Bridge. In questo album l’ensemble N.P. Stray Horns, nato nell’ambito delle attività dell’Associazione New Project attiva tra Trento e Bolzano, incontra la musica di Strayhorn, rileggendo alcuni capolavori della sua produzione, dal giovanile e celeberrimo Lush Life all’ultima opera registrata postuma pochi mesi dopo la sua prematura scomparsa nel 1967 da Ellington stesso, Bloody Count. Il progetto è stato concepito come una opera collettiva, in cui molti dei musicisti coinvolti hanno dato un contributo arrangiando le pagine originali, dando vita a un caleidoscopio sonoro in cui la musica del compositore afroamericano è stata riletta con rispetto, ma anche con un certo spirito di avventura che contraddistingue sovente le reinterpretazioni jazzistiche.


Roberto Spadoni


VIDEO:

JOHNNY COME LATELY - tratto dal CD "Lush Music", NP Stray Horns


Ultimo aggiornamento Domenica 24 Maggio 2015 08:51
 

6 marzo

Scritto da Fiorenzo Zeni Mercoledì 04 Marzo 2015 14:47
PDFStampaE-mail
Il 6 marzo alle ore 19.30 io e Flora Sarrubbo faremo una performance al bistrò di Corso Italia - angolo viale Druso di Bolzano con letture di poesie e musica con sax tenore, clarinetto e loop machine:-)
Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Marzo 2015 14:50
 

JEMM MUSIC PROJECT video

Scritto da Fiorenzo Zeni Mercoledì 14 Gennaio 2015 21:51
PDFStampaE-mail

Estratti di improvvisazione del Concerto nel teatro Carambolage di Bolzano (I) in occasione della rassegna musicale Ladiniamujiga 2014

JEMM MUSIC PROJECT Live al Carambolage (BZ)

   

Fiorenzo Zeni Quintet

Scritto da Fiorenzo Zeni Mercoledì 15 Ottobre 2014 13:05
PDFStampaE-mail

Questo progetto nasce dalla registrazione del cd "cortometraggio" ed è stato realizzato con la collaborazione di alcuni dei musicisti che hanno partecipato alla registrazione ed alla realizzazione del lavoro discografico.

Per poter dare vita al progetto in forma live, ho pensato ad una formazione più ridotta rispetto a quanto contenuto nel cd, un ensamble che dal vivo potesse dare un sound omogeneo e accattivante, un suono più compatto, adatto ad ambienti sia ristretti come i club's, sia a sale da concerto, teatri e luoghi aperti.

  Il progetto si compone di brani originali che spaziano dal jazz, al funk, con immersioni nel blues, oltre che composizioni riarrangiate del repertorio standard jazz come Jitterburg Waltz e You and the Night and the Music. Il cd dal titolo "cortometraggio" realizzato, rispecchia la mia vita musicale, una sorta di videoclip che raccontano della mia esperienza vissuta in più di 30 anni con musicisti della scena nazionale ed internazione.

Il quintetto si compone di Roberto Gorgazzini all'organo KeyB duo, Michele Giro al pianoforte, Stefano Colpi al contrabbasso e Michele Vurchio alla batteria.

cortometraggio

Alto Adige

scarica in formato pdf

press adige 17_5_15

scarica in formato PDF

VIDEO:

Fiorenzo Zeni Quintet - Frammenti d'ancia

Fiorenzo Zeni Quintet - Funky City

elcobra&venus promotion management

Ultimo aggiornamento Giovedì 21 Maggio 2015 15:26
 

24 cortometraggio

Scritto da Fiorenzo Zeni Lunedì 21 Aprile 2014 09:15
PDFStampaE-mail

CORTOMETRAGGIO

cortometraggio

 

Era da qualche tempo che nella mia testa girava questa idea di scrivere della musica per un progetto tutto mio. Un’idea che è maturata negli ultimi tempi, fino a farla diventare realtà con questo CD che ho voluto portare a termine con tutto il mio impegno, non solo come musicista.

La mia passione, oltre che per la musica, è anche orientata verso l’audio, la registrazione, l’home recording e tutto ciò che ruota attorno alla produzione di un progetto, senza grosse pretese, s’intende! In questo lavoro ho dedicato tutto il mio tempo libero, prima con la creazione e scrittura dei brani, ed in seguito per organizzare, registrare e produrre quanto creato. E’ stato un viaggio fantasctico, con amici di vecchia data ed altri di recente conoscenza, che hanno saputo interpretare le mie composizioni ed i miei arrangiamenti. Quanto contenuto in questo lavoro, non vuole essere la presentazione di un unico progetto musicale, un gruppo da pubblicizzare per futuri concerti, ma un cortometraggio musicale di quanto, in questi anni, è maturato dentro di me, una sorta di panorama musicale che mi appartiene e m’ispira nell’improvvisare.

 

Ringrazio tutti i musicisti che hanno partecipato a questo progetto: Andrea Polato, Michele Giro, Stefano Colpi, Michele Vurchio, Michele Ometto, Mirko Pedrotti, Pietro Berlanda, Josue Esaù Iovane, Lorenzo Barzon, Margherita Kulka, Lucia Sushanska. Inoltre ringrazio tutta la mia Famiglia, Tatiana, Valentina, Claudio e Chiara, per avermi dato il tempo che in qualche modo è stato rubato a loro, per la realizzazione di questo mio “cortometraggio”.


 

Recording e mixing di Fiorenzo Zeni, eccetto la registrazione del vibrafono c/o il Niva Studio a Pomarolo (TN) di Ivan Benvenuti.

Mastering di Marco Sirio Pivetti c/o Metro Rec di Riva del Garda (TN) www.metrorec.it

Michele Vurchio suona piatti e percussioni “UFIP”, registrati c/o lo studio “Grove&Fill” di Laives (BZ) di Michele Vurchio.

Stefano Colpi suona con bassi elettrici “Nardelli”.

Foto di copertina di Silva Corvetta: http://www.silvaclick.it/contact

Foto int. Di Franco Silvestri: https://www.facebook.com/franco.silvestri.5

 

Acquistabile su:

Jazzos.com

amazon.it

iTunes


Ultimo aggiornamento Martedì 14 Ottobre 2014 18:28